229

VaiAvanti APS

P.IVA / C.F. : 11041590966​


facebook
linkedin
youtube
instagram
logovaiavanti

Copyright. 2020 All Rights reserved by UNILABTECH SRL

EROGAZIONE LIBERALE

Nell'ultimo Decreto Legge varato dal Governo per fronteggiare l'epidemia da COVID-19 sono contenute importanti misure a sostegno degli Enti Pubblici e Organizzazioni Non Profit che abbiano in atto interventi in materia di contenimento e gestione dell'emergenza, e che sono molto importanti ai fini della tua raccolta fondi.


L'art. 63 del Decreto prevede, per le persone fisiche e gli enti non commerciali, una detrazione dall'imposta lorda ai fini dell'imposta sul reddito pari al 30%, per un importo non superiore a 30.000 euro per le erogazioni liberali in denaro, effettuate in favore dello Stato, delle Regioni, degli enti locali territoriali, di enti o istituzioni pubbliche, di fondazioni e associazioni legalmente riconosciute senza scopo di lucro, finalizzate a finanziare gli interventi in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica.


Per le donazioni effettuate da enti commerciali è prevista la deducibilità dell'intero importo dal reddito d'impresa, secondo quanto già previsto dall' 27 della legge 13 maggio 1999, n. 133. (Disposizioni in favore delle popolazioni colpite da calamità pubbliche).


Inoltre ti segnaliamo che è stato prorogato al 31/10/2020 il termine per l'adeguamento alla nuova disciplina del codice del Terzo Settore.

EROGAZIONI LIBERALI AD ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE

 

Grazie all’art. 22 della Legge 383/2000, è stato introdotta la deducibilità fiscale per le “erogazioni liberali” a favore delle associazioni di promozione sociale, successivamente ampliata con DL 14/03/2005 n. 35 convertito dalla Legge 14/05/2005 n. 80 – art. 14 pubblicata in G.U. n. 111 del 14/05/2005 applicabile alle sole associazioni iscritte nel Registro Nazionale:

 

•         fino a euro 2.065,83 annui (4 milioni di lire) per i contributi erogati dalle persone fisiche detraibili dall’Irpef per il 19% dell’importo della erogazione liberale, e fino a euro 1.539,47 annui (3 milioni di Lire) o al 2% del reddito di impresa dichiarato, per i contributi erogati da soggetti Ires, se l’associazione è iscritta nei Registri Nazionale o Regionali (art. 22 Legge 383/2000).

 

•         fino a euro 70.000,00 annui deducibili dall’imponibile con il limite massimo del 10% del reddito imponibile per i contributi erogati sia dalle persone fisiche soggette ad Irpef che da Enti, società o associazioni soggette ad Ires, applicabile esclusivamente se l’associazione è iscritta nel Registro Nazionale (art.14 Legge 80/2005 ).

 

•         I soggetti rientranti in entrambe le fattispecie le casistiche (erogazioni a associazioni di promozione sociale iscritte nel Registro nazionale), possono scegliere se applicare le agevolazioni dell’art. 22 della Legge 383/200 oppure in alternativa le agevolazioni di cui all’art. 14 della Legge 80/2005.

 

•         Per essere fiscalmente deducibili, le Erogazioni Liberali a favore delle Associazioni di Promozione sociale:
a) devono essere fatte esclusivamente attraverso Assegno o Bonifico Bancario, o attraverso versamento sul c.c. postale della pro loco, o con altro tipo di versamento che sia possibile rintracciare e documentare (es. carta di credito). Se l’erogazione è fatta in contanti non è detraibile.


b) deve essere rilasciare all’elargitore una apposita ricevuta (o attestato) su cui devono essere indicati anche gli estremi per identificare fiscalmente il soggetto erogante. Una copia della ricevuta rilasciata deve essere conservata dalla Associazione per almeno tre anni (comma 2 art. 4 Legge 383/2000).

 

•         Se l’importo erogato supera euro 77,47 sulla ricevuta si deve applicare una marca da bollo da euro 1,81.

 

•         Le copie delle ricevute rilasciate, numerate progressivamente a livello di anno, devono essere conservate per almeno tre anni. E’ bene conservare e allegare alla ricevuta anche la documentazione di incasso.

 

•         Gli importi delle erogazioni liberali ricevute rientrano nelle entrate istituzionali, al pari delle quote associative, per cui sono escluse dal reddito imponibile

Come creare un sito web con Flazio